Rousseau, Di Maio furioso: «Io lasciato solo»

Appena il leader M5S legge i risultati di Rousseau e si sfoga con i suoi “pochi” fedelissimi: «Incredibile. Gli altri big del Movimento, da Taverna a Fico, mi hanno lasciato solo. Anche loro. Siccome era troppo impopolare dire quello che pensano tutti nessuno ha avuto il coraggio di uscire pubblicamente. Ma qui c’è in ballo anche il governo».

Il ministro degli Esteri appare effettivamente solo. L’altra notte, ad una fetsa organizzata dalla fidanzata del ministro, sono stati avvistati solo deputati e senatori del Sud, novizi al primo mandato. Ai vecchi tempi ci sarebbero stati solo posti in piedi.
La disfatta sul voto on line ha dimensioni enormi. Non solo per il 70 a 30 finale, ma soprattutto per l’affluenza: meno di 30mila persone. Un quarto della platea. Un record negativo per una mossa giocata di tutta fretta mercoledì sera. Forse per anticipare un altro post, quello di Beppe Grillo a cui Di Maio si sta aggrappando in ogni modo, il fondatore del movimento è atteso oggi a Roma per un incontro con l’ex vice premier.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori