Russiagate: Stone, ex consigliere Trump, a cena con Assange

Aperte le indagini sul Russiagate da parte del procuratore generale sulle dichiarazione di un ex consigliere e manager della campagna di Trump, Roger Stone. L’uomo sostiene di aver incontrato nell’agosto 2016 il fondatore di Wikileaks Julian Assange, e proprio nello stesso anno Wikileaks pubblicò migliaia di documenti di Hillary Clinton, che in Usa si pensava provenissero da agenti russi.

Queste notizie sono state riportare dal Wall Street Journal, che si dilunga nella spiegazioni dei fatti, facendo risalire tutto ad una email che un altro ex consigliere della campagna di Trump, Sam Nunberg, avrebbe ricevuto il 4 agosto 2016 da Stone che gli parlava della cena con Assange la sera prima.

Nel tempo Stone è stato più volte associato al nome di Assange ma la posizione su un suo ipotetico incontro con il leader di Wikileaks è stata sempre ambigua. Settimane prima che venissero diffuse le email rubate a John Podesta, l’ex manager della campagna di Hillary Clinton, Stone twittò: “Presto Podesta sarà nel mirino”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori