Sabatino Cillo, quando la qualità incontra la professionalità e l’esperienza

Nato in Svizzera, all’età di quindici anni inizia l’ apprendistato e a frequentare una scuola proprio per intraprendere il mestiere che in seguito diventerà la sua passione. A poco più di vent’ anni, con tanti sacrifici, apre una macelleria a Moiano, nel beneventano. Di lì a poco l’attività si  trasforma in una vera e propria azienda. Dapprima, le carni di ottima qualità venivano vendute ai supermercati, ai ristoranti e ai clienti con palati sopraffini. Dopo il corso di giudice internazionale di barbecue, per apprendere una maggiore dimistichezza con la cottura delle carni, apre il ristorante che è  contemporaneamente macelleria. È  Sabatino Cillo,  patron dell’azienda Macelleria Gastronomia Cillo. Cresce, in tal modo, il bisogno di mangiare sano. Dal produttore al consumatore, con occhio sempre vigile. Una clientela felice di mangiare una carne di ottima qualità, ad alta digeribilità e basso contenuto di colesterolo. Si punta anche sulle risorse umane che aiutano la crescita dell’azienda. 

 
Qual è il piatto più richiesto dai clienti?
 
“Il percorso degustativo; le carni vanno dalla chiana alla marchigiana fino al maialino nero casertano ect, partendo da un salume cotto o crudo.  Il cliente tipo  varia  dal bambino di 5 anni fino alla nonna di 90, con un ottimo  rapporto  qualità-prezzo”.
 
Qual è l’obiettivo professionale che ti sei posto?
 
 “Produrre con zero conservati. Voglio creare il primo wurstel con sale e spezie prodotto con carne marchigiana e maiale chiaro del Sannio, con tutta la filiera controllata, disponibile ai banchi come se fosse una salsiccia fresca”.
 
 
Se tu fossi un orologio quale parte dell’ ingranaggio saresti? 
 
“Il cuore; sono un generale ma per essere un buon generale devi essere stato un ottimo soldato; ed è proprio questo il mio caso”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori