Salvini e Carola Rackete, botta e risposta sulla Sea Watch

Continua a distanza il botta è risposta fra il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e Carola Rackete, la capitana tedesca della nave Sea Watch.
La capitana, infatti, ha deciso di forzare il blocco ed entrare nelle acque di Lampedusa, “Sto entrando in acque italiane e ho a bordo 42 persone che ho salvato in mare, sto per attraccare in porto a Lampedusa” le parole della capitana che hanno attirato le ire di Salvini che ha risposto di duro pugno “Chi se ne frega delle regole ne risponde, lo dico anche a quella sbruffoncella della comandante della Sea Watch che fa politica sulla pelle degli immigrati pagata non si sa da chi. Cosa aspetta qualcuno ad emettere un ordine di arresto?”.

Carola Rackete, adesso, rischia un’incriminazione per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, la confisca della nave e una multa.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori