Sarri: “Juventus società modello, Allegri eredità pesante”

E’ iniziata ufficialmente oggi l’era Sarri alla Juventus. Ieri l’ex mister del Napoli è arrivato a Torino, ed è stato accompagnato nel centro sportivo della Continassa per visitare la struttura di allenamento bianconera insieme a Nedved e Paratici.
“Allegri lascia un’eredità pesante, ha fatto 5 anni straordinari. Mi piacerebbe vedere nella squadra le qualità che Max ha sempre dimostrato, soffrire e poi andare a vincere la partita. La Juventus ha una società modello, in 30 anni non ho mai visto qualcuno che mi ha cercato con tanta insistenza come tutta la dirigenza bianconera” le prime parole di Sarri che poi ha detto la sua anche su alcuni frasi riguardanti il passato “L’assalto al palazzo per me rappresentava la conquista dello scudetto. Lo volevamo a tutti i costi, eravamo convinti e siamo arrivati fino a 10 giorni in corsa. Non è finita come volevamo ma è stato bello”. 

Sarri, poi, ha speso parole importanti anche per alcuni calciatori “E’ importante condividere le idee con i giocatori, partendo ovviamente dai più importanti, abbiamo CR7, Dybala, Douglas Costa è un potenziale top player inespresso. Ma questi tre sono solo esempi. Dobbiamo partire dal talento e adeguarsi in base a quello che possono darci in fase difensiva”.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori