Scienza: perchè i bambini imparano più con i libri illustrati che con i tablet

Un ottimo modo per educare sotto vari aspetti i figli, a cominciare dalla lettura e dalla digitalizzazione: uno studio smentisce la teoria.
Sul giornale scientifico “Pediatrics” sono stati pubblicati i risultati di uno studio che spiega come, durante l’infanzia, l’apprendimento sia completamente diverso rispetto a quello di età più avanzate. Lo studio è stato svolto su 37 diverse coppie di genitori e i rispettivi figli, tutti di età inferiore ai cinque anni. Ogni bambino ha utilizzato, insieme ai genitori, un tablet con effetti sonori e visivi ottimali, uno senza effetti sonori e visivi, ed un libro illustrato. E’ emerso che i bambini, di fronte al libro stampato, mostrano una maggiore curiosità ed una interazione migliore nei confronti dei genitori rispetto a quanto avvenuto col tablet. «Probabilmente, l’apprendimento e l’attenzione dei bambini vengono compromessi dalla presenza di contenuti interattivi, come ad esempio possono essere dei pulsanti da toccare sullo schermo», l’ipotesi dei ricercatori.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori