Sciopero clima, ragazzi in piazza nelle città italiane

È la terza volta che il movimento “Fridays for Future”, ispirato da Greta Thunberg, organizza uno sciopero globale ed oggi, anche in molte città italiane, sono scesi in piazza in tantissimi.
Ci sono stati, infatti, striscioni, slogan e cortei in più di 180 città italiane, e moltissimi dei manifestanti sono stati giovani dai 17 ai 25 anni di età.

Si tratta del terzo sciopero mondiale (dopo quelli del 15 marzo e del 24 maggio), realizzato per chiedere l’abbandono delle fonti di energia fossili e giustizia climatica per i popoli di tutto il mondo.

A Milano – dove secondo alcuni dati i manifestanti sono stati oltre quindicimila – è stato bruciato un mappamondo di cartapesta, a Bari – dove i manifestanti erano oltre diecimila – sono stati presi d’assalto molti bus nelle zone limitrofe al ritrovo del corteo, mentre a Roma i manifestanti sono stati più di duecentomila come ha messo in evidenza la stessa attivista inglese Greta sul suo profilo Twitter.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori