Scopri i 4 consigli naturali per le coliche renali

Le coliche renali sono eventi acuti che riguardano il sistema uro-genitale. Quasi sempre la colica è legata ad un calcolo che dal rene si blocca nell’uretere. Il dolore è intenso, acuto, da pronto soccorso. Scopri cosa puoi fare di naturale dopo aver ricevuto le prime cure mediche.

A dire dei pazienti che l’hanno avuta, la colica renale è uno degli eventi più brutti della propria vita. Un calcolo bloccato nell’uretere è infatti tutt’altro che piacevole. L’area del rene va in spasmo, il corpo si piega in protezione della zona e non c’è verso di tornare dritti.

Le prime cure devono essere sicuramente di tipo medico. Pronto soccorso, ecografia addominale, farmaci antispastici. Succede spesso però che dopo i primi giorni dalla colica renale non si è in grado di eliminare il calcolo attraverso le urine, vivendo con un risentimento al fianco e la paura che la colica possa ritornare.

Una volta passata la fase acuta esistono dei rimedi naturali che puoi affiancare alla classica terapia medica.

Manipolazione Viscerale

Non tutti lo sanno ma l’osteopata è una delle figura più utili da consultare dopo una colica renale. Egli infatti attraverso delle manovre manuali è in grado di rilassare i muscoli della loggia renale. Il rene poggia sul muscolo quadrato dei lombi e si trova praticamente di fianco allo psoas. E’ inoltre attaccato al diaframma, il muscolo della respirazione. Rilassare questi tre muscoli è fondamentale per migliorare la mobilità, l’afflusso di sangue e il drenaggio del rene.

Esistono poi delle manovre specifiche sulla fascia renale, piacevoli anche dopo la fase acuta, per stimolare il drenaggio renale e favorire l’espulsione del calcolo o della cosiddetta renella.

Acqua di cipolla 

Dell’acqua di cipolla ti ho già parlato in un vecchio articolo e per la sua preparazione puoi fare riferimento a quello. La cipolla è il miglior alimento drenante e possiede anche la proprietà di sciogliere gli agglomerati di sali minerali.

Bagno caldo 

Un altro rimedio per espellere il calcolo è il bagno caldo. L’uretere infatti al suo interno è tubicino quasi a forma di stella. Il calcolo si può incagliare in una delle pieghe formate di raggi della stella. Quando ti immergi in acqua calda l’uretere si rilassa e il suo interno da stellato si trasforma in una circonferenza liscia che lascia passare il calcolo. Bevi tanta acqua, immergiti nel bagno caldo e se per te non è un problema urina in vasca. Potresti vedere il calcolo uscire senza alcun dolore

Mantenimento 

Per evitare recidive sarà molto importante bere acqua a basso residuo fisso (quindi almeno sotto i 150) e prendere integratori alcalinizzanti, a base ad esempio di citrato di potassio e magnesio. Questi servono a basificare le urine perché i calcoli tendono a depositarsi nelle urine troppo acide.

Cerca quindi di non eccedere nel consumo di carne, latte e latticini a favore di una dieta più equilibrata che contenga anche verdure.

Dott.Carlo Conte

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori