Sea Watch, divieto di avvicinamento dalla Capitaneria

“Lo specchio d’acqua all’interno della Baia di Santa Panagia, per un raggio di mezzo miglio dalla Sea Watch 3, è interdetto alla navigazione, ancoraggio e sosta con qualunque unità non espressamente autorizzata”.

Il comandante della Capitaneria di porto di Siracusa, Luigi D’Aniello, ha emesso un’ordinanza che dispone il divieto di navigazione, ancoraggio e sosta nel raggio di 0,5 miglia dalla posizione della Sea Watch, la nave olandese con 47 migranti ancorata ad un miglio dalla Baia di Santa Panagia.

L’ordinanza si richiama alla nota di domenica della prefettura che, “alla luce di quanto emerso durante la riunione tenutasi in presenza delle forze di polizia, ha richiesto alla Capitaneria di porto di Siracusa – si legge nel documento – l’adozione di urgenti provvedimenti di disciplina della navigazione e dell’accesso nell’area di mare circostante il punto di fonda dell’unità Sea Watch 3, mediante interdizione del tratto interessato in considerazione del fatto che la presenza e/o la navigazione di altre imbarcazioni attorno alla stessa motonave possono creare problemi riguardanti l’ordine pubblico e la sanità pubblica”.

Quarto giorno di attesa davanti alle coste di Siracusa per i migranti a bordo della Sea Watch3. Ieri tre parlamentari e il sindaco di Siracusa sono saliti sulla nave, raccontando di aver visto segni di torture e condizioni proibitive, e una motovedetta della Guardia costiera ha portato indumenti e viveri su ordine della Prefettura. Salvini non cede sui porti chiusi e attacca i parlamentari italiani accusandoli di avere violato la legge, Di Battista si dice favorevole allo sbarco e a spedirli poi in aereo in Olanda.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori