Sequestrata nave ong a Pozzallo

Il comandante della nave Open Arms della Ong spagnola Pro Activa Marc Reig Creus, e il capo della missione Ana Isabel Montes Mier sono accusati di non aver rispettato le disposizioni imposte dalla Guardia costiera italiana dopo aver soccorso in acque libiche un’imbarcazione che trasportava gli stranieri ed aver rifiutato di consegnarli alle autorità di Tripoli.

Il sequestro della nave è scattato ieri sera, poche ore dopo lo sbarco di 218 migranti nel porto di Pozzallo. Secondo i magistrati «i responsabili della Ong hanno agito con l’unico scopo di approdare in Italia benché ciò non fosse imposto dalla situazione in quanto avrebbero dovuto attenersi alle disposizioni

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori