Il talentuoso attore Valerio Lombardi, accompagnato dalla brillantissima Emanuela Tittocchia, apre la serata conclusiva della ventesima edizione +1 del Premio Festival Napoli Cultural Classic, tenutasi nella bellissima Chiesa di Santa Maria delle Grazie in Marigliano, con le parole di James Joyce:“Cercare adagio, umilmente, costantemente di esprimere, di tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch’essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione della nostra anima, un’immagine di quella bellezza che siamo giunti a comprendere: questo è l’arte. Un vero omaggio alla festa dell’arte che la Napoli Cultural Classic celebra da vent’anni
L’Assossociazione Napoli Cultural Classic  conferisce un riconoscimento ogni anno all’operato di professionisti che svolgono la loro attività in maniera distinta ed eccellente in particolari settori che  rappresentano le 5 sezioni del  premio, così  suddivise:
Premio NCC per la  Sezione Scientifica, Sezione Ambiente e Territorio, Sezione Cultura, Sezione Arti  Visive e la  Sezione Spettacolo.
Nel corso degli anni,  sono stati premiati  personaggi di fama internazionale, solo  per  citarne alcuni, gli artisti  Sebastian, Alfred Milot, Vittorio Sgarbi, Helidon Xhixha, Pan Lu Sheng, Liu Rouwang,  Zenh Yi, Melsi Labi, Michele Stanzione, Nacy Motta,   il pianista Giovanni Allevi, le giornaliste Mariluisa Busi e Tiziana Ferrario, i danzatori Sabrina Brazzo, Giuseppe Picone, Alessandro Staiano, Annamaria Prina, Timofei Andrijashenko, Corona Paone, gli attori Massimo Andrei, Donatella Finocchiao, Gea Martire, Riccardo Reim, Pino Micol, Mimmo Calopresti, Enzo Moscato, Manuele Morgese, Anna Mazzamauro, Isa Daniele, Srah Maestri, Lando Buzzanca, Imma Villa, Peppino Mazzotta,  gli scrittori Maurizio Di Giovanni, Claudio Volpe e molti altri.
Il presidente dell Napoli Cultural Classic dottore Carmine Ardolino con il direttivo Verlingieri, Russo, Franzese, Napolitano e Neri 21 anni fa hanno dato vita a questo straordinario appuntamento culturale che ha viaggiato fra luoghi incantevoli del territorio campano dall’Anfiteatro Romano di Nola alla Villa Augustea di Somma Vesuviana, dal Palazzo Aragonese di Palma Campania alle Basiliche paleocristiane di Cimitile, dal palazzo Ducale di Avella al Palazzo ducale di Somma Vesuviana, dal Seminario Vanvitelliano al Palazzo Vescovile di Nola, dal Museo Santa Sofia di Benevento a Napoli Sotteranea, dalle meravigliose Chiese di Palma Campania, per finire con il  meraviglioso  Palazzo ducale di Marigliano per concludere l’ultima serata ha scelto come location la bellissima Chiesa Santa Maria delle Grazie. L’Associazione Napoli Cultural Classic ha creato collaborazioni importani con paesi esteri fra cui USA, Messico, Francia, Russia, Libano, Spagna, Cina, Bielorussia, Albania, Germania e quest’anno ha aggiunto un nuovo tassello con la partecipazione di grandi artisti Ucraini.
 Emanuela Tittocchia conValeri Lombardi sono stati una coppia in piena sintonia con la partecipazione del valletto Gennaro Cassino.  Per la  sezione ricerca è stata premiata la professoressa albanese Najada HAMZA di arti figurative presso l’Accademia di Belle Arti di Tirana, responsabile del dipartimento di Arti Visive presso l’Accademia belle arti di Tirana , vicepresidente del senato accademico, una donna che rappresenta con passione la cultura albanese nel mondo.
 
Il premio per la  sezione scrittura è stato assegnato al giovane scrittore Davide Vigore per la capacità di utilizzare la scrittura, trasportando il lettore nel mondo delle proprie fantasie e malinconie, attraverso riflessioni fuori dagli schemi e cariche di un’irresistibile umanità per il romanzo opera prima “FUORIGIOCO”.
Per  la SEZIONE MUSICA Internazionale è stata premiata la musicista ucraina EKA che con la sua musica porta in giro per il mondo  le canzoni tradizionali dell’Ucraina che parlano dell’amore per il proprio Paese e della speranza in un futuro migliore 
Per la sezione  SPETTACOLO TV il premio  è stato assegnato all’attrice  AGNESE LORENZINI protagonista di Un Posto Al Sole, in quanto ha saputo dare vita ad un personaggio rimasto  impresso nella mente del pubblico per la capacità di immergersi in un ruolo che offre all’obiettivo la possibilità di registrare il reale.
 Per la sezione  Editoria il premio è stato assegnato VOLODYMYR  Petrashyk , non presente alla serata per impegni sopravvenuti,  editore impegnato nel campo dell’arte e della sua promozione, in grado di parlare attraverso la sua rivista ad un pubblico attento e profondo conoscitore del mondo artistico. 
Per la sezione SCULTURA INTERNAZIONALE è stato premiato OLEG PINCHUK sulla destra, autore di moltissime installazioni artistiche in tutto il mondo.
Per la sezione AMBIENTE E TERRITORIO è stato premiato il professore Gennaro CARILLO,  professore ordinario di Storia del pensiero politico nel Dipartimento di Studî umanistici dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Per la sezione musica  il produttore musicale Lorenzo Maffia nonché regista della serata ha presentato  l’esibizione del musicista Giovanni Block, premiato per la  sezione musica d’autore, con  le sue canzoni, interpretate magistralmente esprime il vero cuore di Napoli, travolgendo l’ascoltatore in un magico ritmo coinvolgente.
Per la sezione GIURIDICA, il premio viene assegnato al professore Umbero Gargiulo per la sua costante ricerca in campo giuridico e per i suoi importanti studi,  come quelli sulla tutela della professionalità dei lavoratori.
L’attore, autore e regista MASSIMO ANDREI  ha presentato la Sezione Teatro  premiando Adriano Falivene, attore teatrale di grande spessore, che ha regalato al pubblico sempre emozioni intense attraverso i suoi personaggi.
Per la sezione ricerca artistica riceve il premio  Il Professore CLAUDIO ROCCA, direttore dell’ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI DI FIRENZE e per il suo impegno verso i giovani. 
Per la sezione cinema Indipendente viene premiato l’attore e regista Fabio Massa per il film MAI PER SEMPRE.Il cardiologo e scrittore Salvatore D’Ascia autori del  romanzo Supersonico (Rai Eri, 2014) e il saggio esoterico Magia e Massoneria (Edizioni Mediterranee).
Per la sezione cinema d’autore riceve il premio il film la SANTA PICCOLA con Sophia Guastaferro, l’attore Vincenzo Antonucci, Francesco Pellegrino e Pina Di Gennaro. 
Lo scultore Alfred Milot in veste di premiatore per la sezione cultura e arte internazionale.
Per la sezione cultura e arte internazionale è stata premiata  VALERIA LESHCHEVA,  curatrice di mostre di maggiore rilievo nel panorama culturale internazionale, fra cui la mostra MUSIC ON CANVAS del famoso maestro IVAN MARCHUK, il cui nome è stato incluso nell’elenco dei 100 eccezionali geni del nostro tempo.
L’onorevole Francesco Urraro ex presidente del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Nola in veste di premiatore per la sezione pittura.
Per la sezione pittura riceve il premio Nello Petrucci per la promozione dell’arte di strada che deve sempre trovare accoglienza sul territorio attraverso l’opera di esperti che con intuito e capacità di mediazione aiutino le persone a avvicinarsi all’estetica in luoghi ormai abbandonati. 
La giornalista Gabriella Bellini 
ha premiato per la sezione musica e cinema il musicista Flavio Cuccurullo
La poestessa Assunta Spedicato ha premiato   la sezione radio consegnando la fatina alata a    RADIOPUNTO ZERO rappresentata dalla speaker radiofonico Stefania Gambardella. 
Per la sezione short teatro lo stilista calabrese Claudio Greco ha premiato la regista e autrice   Milena Puglia. Tra i premiati anche il grande giornalista albanese Skender Bucpapaj.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori