Serie A: comanda il Napoli, la Juventus perde a Genova

Bella, bellissima questa serie A che ci regala finalmente dopo anni di sbadigli grandi emozioni. Una ricca domenica di gol ed emozioni.

Il derby di Roma vinto dai giallorossi, il Napoli che batte il Milan di Montella e la sorpresa Juventus che perde a Genova contro la Sampdoria.

I bianconeri scivolano a meno 4 dal Napoli e subiscono la seconda sconfitta in campionato dopo quella interna di un mesa fa contro la Lazio. Un super Zapata sorprende la difesa bianconera, Torreira si conferma un gran fuoriclasse e Ferrari completa l’opera. Tardivo l’inserimento in campo di Dybala. Un secco 3-2 che non farà dormire l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. 

E’ l’Inter che sorprende ancora e supera proprio i bianconeri battendo in serata l’Atalanta  per 2-0 con un super-Icardi.  Spalletti fa giocare davvero bene la sua squadra e sognare non è peccato, anche perchè da stasera è a meno 2 dal Napoli.

Potenzialmente sono cinque le squadre che possono lottare per il titolo: Napoli che in questo momento comanda con 35 punti, Inter che con la vittoria contro l’Atalanta è la seconda forza del campionato, la Juventus che contro la Samp rimedia la seconda sconfitta della stagione, la Roma che vince il derby e mette paura a tutte ed anche la Lazio che, nonostante la sconfitta contro la Roma, ha ancora da recuperare un match contro l’Udinese.

Per essere completi e precisi, anche la Roma deve recuperare ancora un match e lo farà a gennaio contro la Sampdoria.

Napoli: è la seria candidata allo scudetto. Sarri ha un gruppo magico che riesce a giocare bene anche senza giocatori come Ghoulam e Milik che torneranno solo a marzo. Questa volta il presidente De Laurentiis non può nascondersi, Mertens non le può giocare tutte ed a gennaio serve un attaccante che lo possa far rifiatare. Inglese ha già visto casa nel capoluogo campano, è lui l’attaccante che arriverà. Gli azzurri quest’anno hanno una grande chance: ora o mai più.

Inter: a tutt’oggi è la vera sorpresa del campionato. Spalletti, cacciato dalla tifoseria a Roma, sta deliziando i tifosi nerazzurri con gioco e gol. Nonostante la sua squadra giochi con una sola punta e cioè Icardi, il centrocampo e soprattutto gli esterni e cioè Perisic e Candreva, fanno la differenza. Riuscirà Spalletti a riportare lo scudetto a Milano ?

Juventus: è sempre la squadra da battere. E’ la squadra che non mollerà mai fino all’ultimo minuto del campionato e per gli esperti, nonostante le due sconfitte dopo 13 partite, è ancora la favorita per il titolo. Esperienza, cattiveria agonistica, presenza di fuoriclasse assoluti, essere a meno 4 dal Napoli oggi non significa niente. Il cammino verso lo scudetto e lungo e lo stesso si conquisterà solo all’ultima curva.

Roma: perso Totti per il suo ritiro dal calcio e col nuovo allenatore e cioè Di Francesco, tutti la davano per spacciata. E, invece, l’esperienza ed il bel gioco che il mister le ha regalato, la portano ad essere sempre a pochi passi dal primo posto. Splendido il ruolino esterno con 5 vittorie su 5. Dzeko è un campione e nella capitale sperano nel titolo.

Lazio: è la vera mina vagante della serie A. Simone Inzaghi, tecnico giovane ma esperto ha regalato già una grande gioia alla sua squadra ad agosto vincendo la Supercoppa italiana contro la Juventus e non vuole fermarsi. Ha perso il derby è vero, ma è andata a vincere allo Stadium contro la Juve in campionato (partita ricca di emozioni con Dybala che sbaglia il rigore del pareggio all’ultimo secondo n.d.r.) e vuole stupire ancora. Non pensiamo possa vincere lo scudetto, ma intanto è a meno 7 dal Napoli.

Finalmente una bella, avvincente e ricca Serie A: mancano 6 giornate alla fine del girone di andata. Per ora è caccia al titolo d’inverno. E voi su quale squadra scommettete ?

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori