Serie A: Napoli primo, Juve ne fa 4 alla Spal, Lazio non molla

Nel turno infrasettimanale di serie A, come spesso accade, è un mercoledì pieno di reti ed emozioni.

Intanto cominciamo con il match di martedì sera con l’Inter che batte la Sampdoria per 3-2 e per una notte i nerazzurri hanno conosciuto, dopo tanti anni, anche il sapore del primo posto.

Ma il Napoli guardava e già sapeva che poteva vincere a Genova e ritornare in testa alla classifica e così è stato. Non è stata facile, però, la partita degli azzurri  che, pronti, via, e subiscono il gol del Genoa con Taarabt. Ma quest’anno, la squadra di Sarri è consapevole della sua forza e reagisce da grande squadra subito con un grande Mertens. Una punizione magica al minuto 11 e un gol da cineteca al minuto 30, fanno capire che il Napoli in questa stagione non ha paura di nessuno. La reazione, infatti, dopo il gol subito è da squadra forte e che vuole arrivare ad un traguardo importante.

Il primo tempo degli azzurri si chiude in vantaggio per 1-2. Nel secondo tempo, ancora Mertens (ma la Lega calcio non gli riconosce la tripletta per l’autorete di Zukanovic), porta a 3 le reti del Napoli e la partita sembra andare in cassaforte. Invece, è Izzo, napoletano doc, a riaprire il match e far soffrire gli azzurri nel finale. Sarri, inserisce Allan e Giaccherini che riescono a palleggiare bene ed il Napoli si porta i tre punti da Marassi e torna in testa alla classifica da solo.

La Juventus ne rifila 4 alla Spal di Semplici: Bernardeschi, Dybala, Higuain e Cuadrado, mettono alle corde gli estensi che cadono nuovamente.

La vera sorpresa di questo inizio stagione si chiama Lazio che vince anche a Bologna e si permette anche il lusso di sbagliare un rigore con Immobile. Gli 11 di Inzaghi sono al terzo posto a -3 dal Napoli.

La Roma fatica e non poco contro il Crotone: l’unico gol è di Perotti su rigore.

Torna a sorridere il Milan di Montella che batte in trasferta il Chievo per 1-4: è svolta per i rossoneri ?

Tornano a sorridere anche la Fiorentina che batte il Torino per 3-0 e l’Atalanta che regola l’Hellas Verona col medesimo risultato.

Sfortunato il Benevento che a Cagliari stava per guadagnare il primo punto in serie A ed invece, Pavoletti, all’ultimo secondo regala i tre punti al Cagliari. Amaro, quindi, l’esordio di De Zerbi sulla panchina dei sanniti.

Sabato, è di nuovo campionato: Milan-Juventus è il big-match dell’undicesima giornata.

Stiamo assistendo, finalmente, ad un grande campionato!

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori