Warning: Declaration of ryv_widget::widget($args) should be compatible with WP_Widget::widget($args, $instance) in /web/htdocs/www.culturaacolori.it/home/wp/wp-content/plugins/random-youtube-video/widget.php on line 94
Serie A: la Lazio stende il Milan. Juve, Napoli ed Inter a punteggio pieno - Cultura a Colori

Serie A: la Lazio stende il Milan. Juve, Napoli ed Inter a punteggio pieno

Eccola la serie A che ci piace, quella che regala spettacolo e gol da applausi.

In una giornata davvero esaltante per il calcio, vincono Juventus, Napoli ed Inter e riceve applausi la Lazio che strapazza il Milan di Bonucci con un prepotente 4-1. Mattatore della giornata, Ciro Immobile, che realizza la sua seconda tripletta in serie A e fa sognare i tifosi biancocelesti.

Scritto già di Sampdoria-Roma rinviata per maltempo, andiamo a vedere ora cosa è successo nella massima serie italiana.

La Juventus soffre per un’ora ma regola per 3-0 il Chievo di Maran. Cinica e spietata, la squadra di Allegri cambia marcia, però, solo quando entra Dybala. In vantaggio grazie ad un’autorete, i bianconeri non sono riusciti a sfondare il muro clivense fino a quando il talento argentino non è entrato in campo. Suo l’assist per il gol di Higuain, suo il gol del 3-0. E’ Dybala e non Higuain la vera stella della Juventus di Allegri che vola a 9 punti.

Partita molto simile l’abbiamo vista tra Bologna e Napoli. I felsinei hanno aggredito la squadra di Sarri e nel primo tempo hanno sfiorato il gol del vantaggio per ben due volte: Verdi, fantasista bolognese, ha fatto impazzire Hysay e Chiriches, fin quando il difensore rumeno è rimasto in campo. Reina, portiere azzurro, è stato decisivo per ben due volte. Ha giocato bene la squadra di Donadoni, ma il Napoli ormai sembra maturo per vincere qualcosa di importante. Soffre ma non cade e colpisce al momento giusto. L’assist di Insigne per Callejon è da far vedere ai ragazzini delle scuole calcio, lo spagnolo non perdona e batte Mirante. Poi c’è il ritorno del Bologna che, però, non è pericoloso ed allora Mertens decide dei chiudere il match. Ruba palla a Pulgar e arrivato in area trafigge ancora Mirante. E poi c’è lui, il ragazzino polacco che in questo momento gioca meglio di quell’Hamsik che fatica a raggiungere la giusta forma. Quando entra Zielinski, il centrocampo gira che è una meraviglia e l’ex giocatore dell’Empoli, dopo aver segnato all’Atalanta, si regala il bis contro il Bologna chiudendo definitivamente il match. E’ un 3-0 a favore del Napoli che sa di dolce, i tifosi azzurri, questa volta davvero possono sognare.

Anche i tifosi dell’Inter possono sognare perchè erano più di sei anni che la squadra nerazzurra non rimaneva in testa alla classifica per tre giornate di seguito. Spalletti ha la cura giusta per una squadra che sembra costruita attorno al suo bomber e cioè Icardi, ma che secondo noi deve ancora limare qualcosa in difesa. La Spal, neopromossa e ben allenata da Semplici, è stata pericolosa per ben tre volte. Bene l’Inter, quindi, ma il mister toscano deve ancora lavorare e tanto.

Le vittorie e i tanti gol realizzati in Europa League hanno illuso i tifosi del Milan: al primo vero incontro della stagione, ecco che Bonucci e compagni, soffrono e cadono malamente. Ciro Immobile, bomber di razza, realizza una tripletta e si porta a casa il pallone. Montella dovrà lavorare molto perchè non serve un solo difensore forte come l’ex della Juventus per tenere chiusa la porta. Ci vuole un lavoro di squadra non indifferente per non regalare umiliazioni a Donnarumma come quella subita all’Olimpico.

Delle neopromosse, solo la Spal, seppur perdente non ci sembra in difficoltà. Hellas Verona e Benevento non raccolgono punti e soprattutto raccolgono solo delusioni. Pecchia, allenatore dell’Hellas, se non riuscirà ad ottenere almeno una vittoria nei prossimi 21 giorni, ha le valigie pronte. Discorso diverso per Baroni, allenatore del Benevento, che, però, è ancora a 0 punti. Difficile assistere ad un esonero dell’allenatore sannita, anche perchè la squadra  non gioca male ed in qualche occasione è stata anche sfortunata. Ieri, ad esempio, ha perso in casa contro il Torino, ma ha subito la rete di Iago Falque solo oltre il 90mo. Domenica avrà un incontro proibitivo: il derby contro il Napoli non arriva nel momento giusto per i giallorossi sanniti, ma pensiamo che nel corso dell’anno, gli uomini del presidente Vigorito, possano regalare qualche gioia ai propri tifosi.

La serie A è appena cominciata, ma già ci regala grandi emozioni.

Juventus, Napoli, Inter: è già fuga per queste tre squadre ?

 

FOTO di  Jennifer Lorenzini

 

 

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori