SfogliateLab, una serata all’insegna del gusto non tradizionale

Tra le sfogliatelle più apprezzate, e votate, ci sono state sicuramente quelle rustiche. Non esattamente tradizionali, ma certamente le più gustose. Si è svolta, infatti, proprio ieri pomeriggio (20 aprile) dalle ore 17 fino alle 21 la prima “verticale di sfogliatelle”.

Agli ospiti, giornalisti ed intenditori culinari, sono stati offerti ben 13 assaggi di sfogliatelle totalmente differenti tra loro e non appartenenti alla tradizione. Una specialità che sostituisce la classicità, sicuramente non tradizionale ma ugualmente straordinaria. A gusto personale, dell’inviato di Cultura a Colori, sono parte molto valide le novità rustiche (che dallo stesso ufficio stampa riferiscono essere state le più votate), in particolare la sfogliatella farcita con peperoni e provola, oltre che quella con salsicce e fiarielli ed andrebbe ben citata anche quella con il salame e la ricotta.
Tra quelle dolci era evidente la superiorità della sfogliatella con ripieno di mandorla, in contrasto con una più deludente al pistacchio (ed in generale anche la più attesa). Tra le piacevoli novità di medio successo anche una buonissima ricotta e pera.

Le votazioni si sono svolte dalle ore 17 alle ore 21 e sono state piacevolmente accompagnate dalle melodie della violinista Simona Sorrentino. L’arduo (e goloso) compito di giudicare le sfogliatelle è stato affidato ai seguenti “Esperti del Gusto”:

– il Maestro pasticcere Aniello di Caprio (pasticceria Lombardi e scuola Dolce e Salato di Maddaloni) e alcuni suoi allievi;

– i giornalisti: Giuseppe De Girolamo, Simona Buonaura, Anna Feroleto, Emilia Sensale, Stefania Zona, Carla de Ciampis, Gianfranco Bellissmo, Daniele Naddei, Alberto Alovisi, Harry di Prisco, Federico Mancini, Arianna Esposito e gli allievi della sua scuola di giornalismo;

– i blogger: Vincenzo Castaldi, Davide Guida, Pamela Hallmark, Francesca Ferrara, Evelina Bruno, Marianna Sansone, Anna Calabrese;

– i food photographer: Andrea Carlino, Clelia Feroleto, Enza de Maria, Fabiola Lardo, Leo Cremano;

– i ristoratori, dirigenti, imprenditori, influencer ed esperti nel campo del food: Ovidio Attanasio, Domenico Capogrossi, Luigi Salvatore, Alfonsina Longbardi, Carmine D’Aniello, Umberto Ventriglia, Mariano Barone, Gennaro D’Aria, Antonio Ceruti, Mario Palma, Antonio Benforte, Gianfranco Barbi, Rosaria Esposito.

Le sfogliate più votate sono:

–              Per la categoria “sfogliata rustica” quella farcita con peperoni e provola;

–              Per la categoria “sfogliate dolci” quella con ripieno alla mandorla;

–              Per la categoria “sfogliacampanella” (l’ormai famosa sfogliatella con il cuore di babà) quella con farcitura al gusto croccantino.

Queste leccornie saranno protagoniste di uno shooting fotografico – che sarà svolto durante il “Maggio dei Monumenti” – attraverso il quale saranno contestualizzate nei luoghi più belli di Napoli. Il pomeriggio di votazioni si è piacevolmente concluso con la l’avvento in pasticceria del famoso cantante e attore Sal Da Vinci.

 

Share This:

Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori