Siria, 500 civili uccisi a Idlib in 2 mesi di raid, oltre 200 donne e bambini

Le forze governative siriane avanzano. Conquistate le località chiave nella valle dell’Oronte. In due mesi di attacchi sono morti circa 500 i siriani uccisi.

In due mesi di offensiva russa sono morti circa 500 civili siriani ad Idlib e nei distretti delle regioni circostanti di Ham, Aleppo e Latakia. Tra le circa 500 vittime dei raid aerei russi e governativi si registrano 118 minori e 92 donne. I tentativi dei ribelli di ostacolare l’offensiva hanno visto numerosi lanci di razzi contro la base aerea russa di Hmeimyn, vicino a Latakya. Il 3 maggio un velivolo militare russo sarebbe stato danneggiato a terra, secondo fonti locali, in seguito al lancio di razzi da 122 millimetri Grad provenienti dalla “sacca” di Idlib.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori