Sodar, l’app di Google per il distanziamento sociale

Tramite la fotocamera dello smartphone e la realtà aumentata viene proiettata attorno a noi un’area circolare con un raggio di due metri, in modo da verificare l’effettiva distanza di sicurezza dalle altre persone.

Google ha preparato un’applicazione,  chiamata Sodar che mostra esattamente quanto ci si deve posizionare lontani dalle altre persone in questa delicata fase di lotta al Covid-19.

Lo strumento funziona solo su smartphone Android, e solo attraverso il browser Chrome. Per provare subito l’applicativo basta recarsi sul sito ufficiale del progetto parte del programma Experiments with Google.

Sodar sfrutta la fotocamera posteriore dello smartphone per riprendere ciò che l’utente ha davanti a sé. Per calibrarlo è sufficiente inquadrarsi i piedi, dopo di che sullo schermo apparirà una linea bianca che delimita, con un po’ di approssimazione, i due metri di distanza. Uno strumento che può essere utile quando si è in un luogo affollato.

Un esempio dell’effettivo utilizzo dell’applicazione, possiamo vederlo dal video allegato al post su Twitter con cui Google ha annunciato l’arrivo di Sodar.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori