A Napoli il 6 settembre due persone sono state uccise nel quartiere Avvocata di Napoli, precisamente in vico Pergola. I due uomini non sono state vittime casuali.

In un pomeriggio come tanti i colpi di arma da fuoco hanno spaventato i passanti nel centro storico di Napoli. Eppure le vittime non erano delle persone comuni, infatti si tratta di Salvatore Dragonetti ed Edoardo Amoruso. Il primo aveva precedenti penali per lesioni, contrabbando di sigarette e associazione a delinquere finalizzata al contrabbando di sigarette, mentre il secondo era il cognato dei fratelli Giuliano, ex boss del rione Forcella di Napoli. Quest’ultimo aveva l’obbligo di soggiorno a Napoli, ai sensi della legge antimafia, e precedenti per armi, droga, evasione e rapina.

Subito sono intervenute sul posto le pattuglie dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Tutto fa pensare ad un regolamento di conti della camorra.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori