Stasera in tv, le prime serate del 13 gennaio 2019

Indecisi su cosa vedere in TV stasera comodamente seduti sul divano? Ecco per voi le programmazioni della prima serata.

RAI 1 – La guerra e’ finita (Fiction)

21.25

Ambientata il periodo che ha segnato la fine dell’Olocausto, si segue la storia tra Davide e Giulia. Lui è ebreo ed è uno dei sopravvissuti della guerra mentre lei è figlia di padre nazista…


RAI 2 – 911 – Stagione 2 Episodio 1 – Sotto pressione (Telefilm)

21.20

Buck vive nella casa di Abby da quando lei ha lasciato la città per viaggiare. Quando sente che c’è qualcuno sotto la d occia, pensa che Abby sia tornata a casa, ma scopre che è Maddie, la sorella maggiore…


RAI 3 – Presa diretta – Attacco al Papa (Attualità)

21.20

PresaDiretta riprende a viaggiare e a raccontare il paese. Sette puntate di strettissima attualità, con la voglia di condividere il quotidiano delle persone comuni, di entrare nelle contraddizioni, di raccontare la complessità dei problemi e di gettare uno sguardo verso il futuro che ci attende.


RETE 4 – Quarta repubblica (Approfondimento)

21.25

Il nuovo programma condotto da Nicola Porro affronta temi d’attualità, di politica e di economia in compagnia dei suoi ospiti.


CANALE 5 – Poveri ma ricchissimi (Film)

21.21

Dopo aver conosciuto la ricchezza, la famiglia Tucci vuole anche il potere! Come? Proponendo l’assoluta indipendenza dall’Italia del proprio paesello d’origine facendolo diventare un vero e proprio Stato…


ITALIA 1 – Mechanic: Resurrection (Film)

21.20

Arthur Bishop, uno dei sicari più esperti nell’uccidere facendo sembrare le morti accidentali, ha deciso di mettersi a riposo. Benchè abbia rifiutato una richiesta di ingaggio, viene costretto ad accettare nel momento in cui la donna di cui si e’ innamorato viene sequestrata. Dovrà compiere tre omicidi se vuole sperare di rivederla viva.


RAI MOVIE – Sweetwater (Film)

21.10

Messico, 1886. Una vedova rischia tutto per vendicare l’omicidio del marito. Uno sceriffo decide di aiutarla.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori