Stasera in Tv, le prime serate del 25 marzo 2019

Indecisi su cosa vedere in TV stasera comodamente seduti sul divano? Ecco per voi le programmazioni della prima serata.

RAI 1 – Il nome della rosa (Miniserie) 

21.25

Il Nome della Rosa, miniserie diretta da Giacomo Battiato, e’ tratta dall’omonimo romanzo di Umberto Eco del 1980. Ambientato nel 1327, il drama vede protagonista l’attore tedesco Damian Hardung nei panni di Adso da Melk, giovane e inesperto novizio di un frate francescano inglese di nome Guglielmo da Baskerville, interpretato da John Turturro. Recatisi in un monastero benedettino sperduto nei monti dell’Italia settentrionale, i due si trovano a dover risolvere una serie di misteriosi omicidi a cui alcuni monaci attribuiscono cause soprannaturali, convinti che sia tutta opera dell’Anticristo. A complicare la risoluzione dell’intricata rete di menzogne e omissioni, arriva l’Inquisitore domenicano Bernardo Gui (Rupert Everett), disposto a tutto pur di porre fine all’ordine francescano.


RAI 2 – Made in Sud (Show) 

21.20

Torna su Rai2 la comicità “Made in sud”, il celebre show comico, prodotto in collaborazione con Tunnel Produzioni con tante novità, a partire dalla conduzione, affidata a Stefano De Martino al suo debutto al fianco di Fatima Trotta. Il programma vedrà la partecipazione straordinaria di Elisabetta Gregoraci e di Biagio Izzo. Nato e cresciuto tra il Vesuvio e il mare, Stefano De Martino sarà, accanto alla “veterana” Fatima Trotta, il padrone di casa dello show che per sette puntate andrà in diretta dall’Auditorium del Centro di Produzione TV di Napoli, con la regia di Sergio Colabona. Sul palco si alterneranno comici già affermati accanto ad artisti al loro esordio in tv, provenienti non solo dalle aree del Sud Italia.


RAI 3 – Report (Inchieste) 

21.20

Sigfrido Ranucci è alla conduzione di Report. Inchieste senza veli per mostrare ed analizzare la situazione attuale del nostro Paese.


RETE 4 – Quarta repubblica (Approfondimento) 

21.25

Il nuovo programma condotto da Nicola Porro affronta temi d’attualità, di politica e di economia in compagnia dei suoi ospiti.


CANALE 5 – L’isola dei Famosi (Reality) 

21.20

Seguiamo le avventure dei naufraghi più famosi d’Italia. In compagnia di Alessia Marcuzzi.


ITALIA 1 – Qualificazioni Europei 2020

20.34

Buona visione con le qualificazioni degli europei 2020 di calcio con: FRANCIA – ISLANDA.


RAI MOVIE – Il mio nome e’ Nessuno (Film) 

21.10

Nessuno (Terence Hill) è un abile pistolero ma è anche pronto alla beffa. Il suo modello è Jack Beauregard (Henry Fonda) che ormai è vecchio e stanco, tanto che vorrebbe lasciare il West per andare in Europa. Nessuno incontra Jack e prima di farlo partire gli propone un’impresa leggendaria: sterminare il “Mucchio Selvaggio”, e cioè 150 fuorilegge che seminano il terrore. Jack inizialmente rifiuta, ma l’abile Nessuno fa in modo che alla fine la sua proposta venga accettata… CURIOSITA’ – Il film nasce da un’idea del cognato di Sergio Leone come adattamento western dell’Odissea. La lavorazione fu difficilissima, perché si tratta dell’unico western in qualche modo “leoniano” i cui esterni siano stati girati all’80% veramente negli Stati Uniti, tra il New Mexico e New Orleans. Il film non è stato diretto da Leone perché sotto contratto con le major. La regia venne affidata al fido Tonino Valerii ma alcune sequenze furono lo stesso dirette dal Maestro. Quando Terence Hill viene ingaggiato per eliminare Fonda, c’è un duello fra i due al centro del paese dove Hill che non ha nessuna intenzione di ucciderlo lo difende da due ceffi appostati e contemporaneamente gli spara al cappello quattro volte come aveva fatto lui in precedenza, poi sottolinea: “adesso i conti sono pari, quattro colpi e un solo buco” , ma quando Fonda recupera il cappello e lo rimette in testa non vi è più alcun buco..stesa cosa per Terence Hill che indossa appunto un cappello che dovrebbe essere bucato da quattro colpi sparatogli dallo stesso Fonda, ma che invece ne risulta privo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori