Strage di Bologna, c’è un colpo di scena nella indagini?

Spuntano nuovi ed importanti indizi su quanto avvenuto a Bologna, il 2 agosto del 1980 dove una esplosione provoco la morte di 85 persone e dove altre 200 ne furono ferite.
Un fotogramma, estrapolato da un filmino realizzato da un turista tedesco alla stazione quel giorno, infatti, avrebbe rivelato una certa somiglianza tra il volto di una persona ripresa e Paolo Bellini, ex esponente di Avanguardia Nazionale, con la Procura di generale di Bologna che ha chiesto la revoca del proscioglimento del 1992 per Bellini, in modo da riaprire le indagini e fare un riconoscimento antropometrico.

Il filmato amatoriale contiene riprese dei momenti immediatamente precedenti e successivi alla Strage. Prima il turista filmò dal treno l’arrivo in stazione sul primo binario, alle 10.13, 12 minuti prima dello scoppio in cui morirono 85 persone e altre 200 rimasero ferite. Poi il video, a quanto si apprende, prosegue con immagini di poco dopo l’esplosione e, andando verso la sala d’aspetto, vengono riprese una serie di persone presenti, mentre si inizia a scavare tra le macerie.

Queste riprese mostrerebbero una persona con i capelli ricci, i baffi e le sopracciglia folte, simile a com’era Bellini nelle foto segnaletiche a cui fu inizialmente attribuita una diretta partecipazione nell’attentato, ma poi negò la sua presenza a Bologna la mattina del 2 agosto. Bellini, infatti, fornì un alibi che destò sospetti di falsità, ricorda la Procura generale nella richiesta di revoca della sentenza, ma fu prosciolto per mancanza di riscontri accusatori nei suoi confronti.

Insomma, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi le indagini andranno avanti e non sono esclusi colpi di scena in una delle pagine più buie della storia italiana.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori