Torino, aggredita atleta azzurra Daisy Osakue

La 22enne discobola torinese di origini nigeriane, è stata colpita in pieno volto da un uovo lanciato da un’auto in corsa, nella notte a Moncalieri. L’atleta ha riportato lesioni alla cornea, a rischio gli Europei di Berlino.

Daisy Osakue, 22enne discobola e pesista italiana, è stata aggredita a colpi di uova da un gruppo di ragazzi nella notte, sotto casa a Moncalieri (Torino).

L’atleta  di origini nigeriane rischia la partecipazione agli Europei di Berlino. “Per fortuna è soltanto una abrasione. Qualche giorno di riposo, qualche goccia e dovrei star bene – dice – Il gesto non è stato accompagnato da insulti a sfondo razziale ma volevano colpire una ragazza di colore”.

I carabinieri che indagano sull’accaduto però,  escluderebbero per il momento che l’aggressione sia riconducibile alla discriminazione razziale.

Il gesto, per quanto deprecabile, pare non essere stata ulteriormente aggravato da insulti o minacce di stampo razzista. Nei giorni scorsi, spiegano gli investigatori, la stessa auto sarebbe già stata segnalata dai residenti della zona per episodi analoghi di lanci di uova sui passanti. I militari dell’Arma sono al lavoro per rintracciare ed identificare i responsabili dell’accaduto.

“L’hanno fatto apposta. Non volevano colpire me come Daisy, volevano colpire me come ragazza di colore”.

“In quella zona ci sono diverse prostitute, mi avranno scambiate per una di loro – aggiunge all’uscita dall’ospedale Oftalmico di Torino – Mi era già capitato di essere vittima di episodi di razzismo, ma solo verbali. Quando però si passa all’azione, significa che si è superato un altro muro”. “Io non escludo i motivi razziali. Non voglio essere criticata per questo, ma secondo me mi hanno lanciato quel uovo, in viso, da un’auto che viaggiava a tutta velocità, semplicemente perché sono di colore”, sottolinea la giovane atleta. “Spero che trovino i responsabili – conclude -: solo così si potrà sapere il motivo del gesto”.

“Cascasse il mondo, ma a Berlino vado assolutamente” ha detto l’atleta rassicurando così  i suoi tifosi. “Parto comunque con la squadra, gareggio giovedì”, dice la giovane lanciatrice del disco.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori