Toronto, furgone travolge passanti: «10 morti e 15 feriti»

Un testimone: «Colpiva le persone una a una». Arrestato uno studente di origini armene.

Terrore a Toronto, in Canada, dove un furgone bianco ieri è piombato sul marciapiede ha guidato dritto per 800-1600 metri in una delle vie più affollate della città travolgendo i passanti. Poi è stato arrestato. Il bilancio delle vittime è di 10 morti e 15 feriti, alcuni in condizioni gravi. Il responsabile è stato catturato e si chiama Alek Minassian, 25 anni, studente d’origine armena, noto alle autorità. Gli investigatori, però, sono rimasti cauti sulla matrice. Alcune fonti, inizialmente, hanno parlato di pista estremista, ma altre hanno indicato problemi mentali del giovane. Un «attacco deliberato», spiegano gli investigatori, anche se al momento – ha sottolineato il capo della polizia di Toronto – non sono stati individuati rischi per la sicurezza nazionale. Proprio in questi giorni la metropoli ospita i lavori del G7 dei ministri degli Esteri. Altissima la tensione nella metropoli canadese che in questi giorni ospita i lavori del G7 dei ministri degli Esteri, anche se la sede di questi eventi dista circa 30 chilometri dal luogo dell’incidente. La circostanza aveva suscitato l’allarme terrorismo, anche se con il passare delle ore l’ipotesi è scemata.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori