Ue: “La proposta di Londra non è soddisfacente”

Il collegio dei commissari boccia la proposta del governo britannico sulla Brexit. 

Col capo negoziatore dell’Ue sulla Brexit, Michel Barnier, “abbiamo discusso della proposta del governo britannico. Le nostre vedute coincidono che la proposta non è soddisfacente”. Lo ha detto il commissario Ue Guenther Oettinger, al termine della riunione del collegio dei commissari.

Con o senza accordo sulla Brexit, il Parlamento britannico si riunirà il 19 ottobre al termine del consiglio Ue, considerato l’ultima possibilità per il Regno Unito e l’Unione di raggiungere un accordo prima della scadenza del 31 ottobre. La data ha una doppia valenza: è immediatamente successiva al Consiglio Ue del 17 e 18 ottobre, nel quale Boris Johnson tenterà  di convincere gli latri leader europei ad accettare le sue nuove proposte sul confine irlandese; ed è la data limite entro la quale, secondo quanto richiesto dalla legge ‘anti-no deal’, il premier, in caso di mancato accordo, dovrebbe inviare a Bruxelles la richiesta di rinvio della Brexit.

Secondo il Guardian, se il premier Boris Johnson si presenterà all’appuntamento con un accordo i parlamentari – che dovranno esprimersi sul piano – avranno l’opportunità di discuterlo; in caso contrario, Johnson dovrà spiegare come intende portare comunque il Paese fuori dall’Ue entro la scadenza del 30 ottobre.

Ma secondo il premier irlandese Leo Varadkar Sarà “molto difficile” per il Regno Unito e l’Unione europea raggiungere un accordo sulla Brexit entro la scadenza del 31 ottobre prossimo” Per Varadkar ci sono ancora “grandi divari” tra le due parti.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori