Un derby da brividi: Lazio-Roma 2-1 al fotofinish

Sono passati ben otto anni ma quella partita, e quel gol allo scadere di Klose, resteranno impressi nella mente dei laziali per sempre. Un match talmente sentito che anche la S.S.Lazio l’ha ricordato oggi sui suoi profili social. Era il 16 ottobre del 2011 quando si giocava allo stadio Olimpico il derby Lazio-Roma. Da tempo i biancocelesti aspettavano di vincere contro i “nemici” giallorossi. L’apoteosi del 26 maggio 2013 si sarebbe scritta due anni dopo nei libri di storia del calcio. Ma la partita non inizia bene. La Roma dopo pochi minuti passa in vantaggio con un gol di Osvaldo, che per esultare si alza la maglietta per far leggere la scritta “Vi ho purgati anch’io”. Chiaro riferimento alle esultanze di Totti. Nulla di grave, rientra negli sfottò da derby. A questo punto, però, il popolo biancoceleste già temeva l’ennesima delusione. Ed invece alla fine avrebbe pianto di gioia. Andiamo per ordine. Ad inizio ripresa la Lazio conquista un rigore per fallo in area su Brocchi. Sul dischetto va il profeta Hernanes che mette senza difficoltà la partita di nuovo in parità. L’inerzia del match cambia e la Lazio ci crede e spinge. La curva Nord diventa una bolgia. Ma sembra una maledizione. Prima la traversa di testa di Klose e poi un potentissimo tiro a volo di Cissè che si stampa sul palo. Al terzo tentativo si è scritta la storia. Il panzer Klose riceve un passaggio in area di rigore, la stoppa magistralmente e con un rasoterra la matte dentro. Poi tutti sotto la Nord. Era il minuto 93 del secondo tempo. Sorrisi, lacrime ed urla di gioia biancoceleste. Era la Lazio di mister Reja.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori