Un fantastico Carnevale

Quattro imperdibili appuntamenti nelle città campane per la festa della tradizione cattolica dal retogusto dionisiaco.

Il Museo del sottosuolo di Napoli, in piazza Cavour, domenica 11 febbraio sarà il teatro tetro di un viaggio affascinante nella storia esoterica della festa. I cuniculi della Napoli sotterranea saranno attraversati da un corteo di diavoli che a suon di campanacci giungeranno al centro della città dove bruceranno il finto “ Caprio espriatorio”. Rappresenteranno le anime dei morti che si confondono con i vivi nel giorno di commiato dall’anno vecchio e di saluto alla primavera intesa come rinascita. In onore di quest’ultima cominceranno balli e musiche intorno al fuoco.

Continua il divertimento a Montoro, provincia di Avellino. Due gli appuntamenti da non perdere.

Sabato 10 febbraio ore 20,00 Palazzo Machiarelli ospiterà  il “ Gran ballo in maschera”.  In questa splendida cornice saranno lo sfarzo e la raffinatezza dell’800 i protagonisti assoluti.

Domenica 11 febbraio l’appuntamento sarà nella frazione Torchiati con i più piccoli per giochi, scherzi e tanta animazione.  Nel pomeriggio, tutti nella frazione Piano per ammirare la sfilata di carri allegorici e dei  gruppi musicali. Non mancherà la Zeza, la folcloristica scenetta carnevalesca , conosciuta a livello internazionale grazie a Pier Paolo Pasolini che nel 1971 la volle come colonna sonora del “Decameron”.

Invece a Marcianise, Caserta, è prevista “Ncopp o tammurr ‘a fest ‘e carnevale”, nona edizione della kermesse, che si terrà a Palazzo della Cultura “ Monte dei Pegni”. Alle 17,00 il clima si riscalderà al suono delle tammorre, seguirà la tradizionale “chiagniuta” a Carnevale morto, con canti e sfottò , quindi alle 21,00 il raduno spontaneo di balli, canti e musiche.

Benevento, a Ponte, si riempie di atmosfera carnevalesca per questo 2018 con un programma ricco voluto dalla direzione artistica di Nicola Pica. Domenica avranno luogo sfilate dei carri allegorici, esibizioni degli artisti di strada, live music con la band “Io e mia Sorella” e lo spettacolo musicale di Edson D’Alessandro, vincitore di Tu si que vales 2016. A conclusione l’ accensione di Carnevale.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori