Usa: Israele spiava telefonate di Trump e Casa Bianca, il presidente: “Non ci credo”

Anche se Israele ha già smentito, il capo della Casa Bianca è stato ripetutamente avvertito dai suoi consiglieri sull’insicurezza delle proprie telefonate.

Secondo un’inchiesta di Politico, il presidente Usa sarebbe stato spiato negli ultimi due anni, insieme ai suoi più stretti collaboratori sia alla Casa Bianca che in altre zone della capitale americana. La notizia è stata passata al giornale da tre ex funzionari americani che avrebbero lavorato sul caso da quando sono stati trovati gli apparecchi di intercettazione nelle vicinanze dei luoghi sensibili del potere americano.

Al momento la Casa Bianca né altri uffici statunitensi commentano l’accaduto, mentre i vertici di Israele smentiscono qualsiasi coinvolgimento con le operazioni di spionaggio. Nessuno dall’amministrazione Trump punta il dito contro Israele, cosa che invece è accaduto in casi simili nei confronti di altri Paesi. Appena atterrato a Sochi dove deve incontrare Vladimir Putin, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha parlato di “palese menzogna”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori