Video Festival di Imperia, “Vincenzo” di Antonio d’Avino vince la categoria Lungometraggio

Gran finale ieri sera per il Video Festival Internazionale di Imperia, che si è tenuto all’Auditorium della Camera di commercio di Imperia. Presenti al gala anche Osvaldo Bevilacqua, Costantino Della Gherardesca, Duccio Forzano ed Edoardo Stoppa. A vincere nella categoria “Miglior Lungometraggio” è stato “Vincenzo” del regista campano Antonio d’Avino. Il film no profit è tratto da una storia vera.Nella pellicola, realizzata senza scopo di lucro, interamente autofinanziata da “Juna e Marco Arte” e prodotta da “OXEIA – L’isola dell’arte”, è forte il tema del recupero giovanile e della violenza sulle donne. “Vincenzo” rappresenta l’esordio alla scrittura e alla regia dell’attore Antonio d’Avino, che, con lo pseudonimo di Marco J.M., ha preso parte in qualità di interprete a diversi film, cortometraggi e produzioni teatrali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il film è ambientato in un piccolo centro, nel ventre profondo e oscuro dell’hinterland partenopeo. Vincenzo è un ragazzo coinvolto in frequentazioni sbagliate, con alle spalle un ambiente familiare difficile. Si trova, così, a diventare “protagonista” di un fatto di cronaca che rischia di segnare definitivamente la sua già precaria esistenza. Importantissimi nello sviluppo del racconto saranno sia l’intervento di un operatore sociale che l’incontro con l’arte e la letteratura. Queste, infatti, le chiavi che offriranno una nuova chance di salvezza al giovane.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori