Virginia Raggi indagata per abuso d’ufficio

La Sindaca di Roma Virginia Raggi è indagata per abuso di ufficio , in una inchiesta presentata a giugno 2018 dall’architetto e urbanista Francesco Sanvitto, in passato vicino al Movimento 5 Stelle.
La procura aveva chiesto l’archiviazione, il giudice invece ha detto no poichè servono altre indagini.

L’architetto ha denunciato la Raggi per la procedura con cui il Campidoglio ha deciso di dare visibilità al progetto del nuovo stadio della As Roma a Tor di Valle.

“La sindaca è estranea ai fatti, e l’iter per l’approvazione del progetto dello stadio fu all’epoca rimandato e dopo l’arresto di Parnasi sospeso per consentire ulteriori approfondimenti”, con queste parole c’è stata la precisazione di Alessandro Mancori ed Emiliano Fasulo, legali della sindaca di Roma. I due legali in una nota hanno ribadito la “totale estraneità della nostra assistita, laddove emerge in maniera intellegibile che il passaggio in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione del progetto, dopo i rilievi della Conferenza dei Servizi e l’approvazione della variante urbanistica, fu all’epoca esclusivamente rimandata (ed è infatti in programma prima dell’estate) proprio per consentire a chiunque interessato, compresa l’associazione dal querelante Sanvitto, di proporre le proprie deduzioni”.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori