Virus Cina, 17 morti, primo caso negli Usa

Allarme pandemia in tutto il mondo. Allertati i medici di famiglia italiani. Primo caso negli Usa, un uomo che tornava da Wuhan, focolare dell’epidemia, arrivato prima dell’allerta mondiale.

Secondo il bilancio delle autorità sanitarie della provincia cinese di Hubei, il cui capoluogo è Wuhan, la città dove si è sviluppato il virus misterioso. I contagiati sarebbero invece 470 persone. E nel Paese è ormai psicosi, mentre nelle grandi città vanno a ruba le mascherine per il viso. Alla popolazione è stato di evitare di recarsi – se possibile – a Wuhan, dove sono state imposte limitazioni nei trasporti, distribuiti termometri a infrarossi negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie e di autobus. I trasporti pubblici vengono disinfettati quotidianamente. Il presidente Xi Jinging, nel corso di una telefonata con Macron, ha assicurato che Pechino ha adottato “severe misure di controllo e prevenzione”. “La Cina è disposta a collaborare con la comunità internazionale per rispondere efficacemente all’epidemia e mantenere la sicurezza sanitaria in tutto il mondo“, ha detto.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori