Whirlpool, avviata la procedura di cessione del sito campano di via Argine

In una nota, Whirlpool conferma che la produzione a Napoli sarà prolungata. L’azienda non avvierà la procedura di licenziamento collettivo, con l’obiettivo di “rilanciare un dialogo costruttivo”.

Ma, sottolinea la nota: “va cercata una soluzione condivisa, a fronte di una situazione di mercato che rende insostenibile il sito e che necessita di una soluzione a lungo termine”. “Whirlpool Emea comunica di essere pronta a ritirare la procedura di trasferimento del ramo d’azienda, a non procedere con il licenziamento collettivo dei dipendenti di Napoli e a continuare la produzione delle lavatrici. La decisione, condivisa con il Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, è stata presa con l’obiettivo di ripristinare un clima costruttivo nella trattativa con il Governo e con le organizzazioni sindacali”.  I dipendenti Whirlpool oggi proseguono con la distribuzione dei volantini per “chiedere ai napoletani di sostenere la nostra battaglia. Non ci arrendiamo: l’azienda deve parlare di continuità, deve mettere nero su bianco – afferma Vincenzo Accurso, operaio di Napoli – un programma pluriannuale, stabile. Ci sentiremo sicuri solo quando Whirlpool firmerà un nuovo accordo che parli esplicitamente di una progettualità a lungo termine”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori