Binaural therapy per rilassarsi e dormire meglio

La binaural therapy è una particolare terapia che utilizzare suoni a determinate frequenze. Sebbene non sia ancora molti studi chiari in merito, vale la pena approfondire queste teorie.

La binaural therapy avviene attraverso la somministrazione di suoni attraverso due auricolari anche semplicemente collegati allo smartphone. Il fenomeno dei toni binaurali è il seguente:

Viene somministrato uno stimolo sonoro sotto i 1500HZ di frequenza. Fra il suono dell’auricolare sinistro e il suono dell’auricolare destro c’è una differenza di frequenza inferiore a 30HZ. Che cosa succede in questo caso?

Che il cervello percepisce, o piuttosto genera, una terza frequenza che è esattamente la differenza fra le due. Ad esempio se all’orecchio sinistro somministro una frequenza di 375HZ e all’orecchio destro la frequenza è di 365HZ il cervello genera un terzo tono con frequenza di 10HZ.

Che cosa significa tutto questo?

Che 10HZ ad esempio è la frequenza su cui viaggiono le onde Alpha del cervello, quelle tipiche del rilassamento o dello stato pre-sonno. Attraverso questo stratagemma quindi è sarebbe possibile indurre alcuni stati di coscienza da parte del cervello come quello appunto del rilassamento, della meditazione profonda o della concentrazione.

Questo perché attraverso vari studi conosciamo esattamente le frequenze che emettono le onde cerebrali durante determinate attività.

Quindi ad esempio l’utilizzo di auricolari con toni binaurali potrebbe essere utile in caso di insonnia. Ovviamente c’è bisogno di un maggiore approfondimento scientifico per comprenderne a pieno le potenzialità.

E’ un approccio comunque privo di controindicazioni dal momento che è addirittura possibile trovare generatori di toni binaurali addirittura gratis. Puoi infatti scaricare delle app sul tuo smartphone e collegare un paio di auricolari. Potresti provare ad utilizzarle durante la meditazione e sperimentarne gli effetti e i benefici sul rilassamento profondo.

Dott.Carlo Conte

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori