In Florida piovono iguane e la colpa è del freddo

Lo strano fenomeno della pioggia di rettili ha destato la curiosità degli esperti di tutto il mondo. Le iguane della Florida cadono, come stecchite, dagli alberi e la causa potrebbe riguardarci da vicino.

 

Allarme ambiente: il Nord degli Stati Uniti è alle prese con condizioni meteo estreme, temperature polari e gelo e intanto in Florida piovono iguane.
Gli abitanti dello Stato sono testimoni di questo strano fenomeno e i rettili tropicali stanno letteralmente invadendo le bacheche di Twitter e Facebook.

Ma come mai dagli alberi della Florida cadono rettili stecchiti a fiotti?
A provocare il fenomeno è stata anche qui l’eccezionale ondata di freddo che ha colpito la costa orientale degli Usa. E le iguane verdi (Iguana iguana), una specie invasiva abituata al clima caldo tropicale, faticano a sopravvivere.

Non tutte le iguane finite stese a terra, come ibernate, sono morte. Molte, anche se apparentemente “congelate”, sono state viste riprendersi non appena la loro temperatura corporea è tornata a salire. Quando la temperatura scende tra i 4,5 e i 10 gradi Celsius il loro sangue inizia a rallentare e le iguana finiscono in uno stato letargico simile ad un sonno profondo. Il che, tra l’altro, le rende pericolose per le persone perché se raccolte da terra una volta che si riprendono diventano aggressive.

La ragione per cui hanno così tante difficoltà quando il tempo è freddo dipende semplicemente dal fatto che i loro corpi da rettile non sono adatti a queste condizioni.
“Appena le temperature calano il loro metabolismo rallenta”, dice Coleman Sheehy, erpetologo del Florida Museum of Natural History della University of Florida. Essendo le iguana ectotermiche, ovvero esseri la cui temperatura corporea dipende da quella esterna, il loro sangue si raffredda notevolmente quando il clima è sfavorevole.

Se vengono esposte al freddo per un tempo lungo, un giorno o due a seconda delle loro dimensioni ed età, le iguana alla fine muoiono.

“Sono adattate per vivere a temperature elevate. Hanno poche risorse per sopravvivere al freddo”, spiega Sheehy.
Queste ondate di freddo possono dare l’impressione che le iguane e altre specie invasive vadano incontro a delle morie di massa, ma in realtà sul lungo termine le loro popolazioni non ne risentono. Alcune possono aver imparato ad adattarsi.
Secondo Sheehy accadrà la stessa cosa con le iguane; le specie invasive della Florida “nel corso del tempo potrebbero imparare ad adattarsi, diventare più tolleranti al freddo ed estendere l’area in cui vivono”, afferma l’erpetologo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori