Guerriglia ad Hong Kong, Pechino contro gli USA

Non accenna minimamente a placarsi il momento buio che sta attraversando Hong Kong, non solo da un lato di guerriglia fra i manifestanti e la polizia ma anche dal lato politico.
Nelle ultime ore, infatti, il presidente americano Trump via internet si è schierato apertamente a favore dei manifestanti e di suo pugno la Cina ha annunciato ritorsioni contro gli Stati Uniti dopo l’approvazione di provvedimenti legislativi a Washington a sostegno dei diritti dei manifestanti pro-democrazia a Hong Kong.

Pechino, infatti, ha comunicato ieri la sospensione immediata degli scali delle navi da guerra americane a Hong Kong e l’adozione di sanzioni conto diverse organizzazioni non governative americane.

Non solo, secondo Pechino le organizzazioni no-profit americane hanno istigato i manifestanti a compiere crimini estremamente violenti ed hanno promosso le istanze separatiste, stando ad un portavoce del ministero degli Esteri.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori