Alle Europee senza sanzioni: obiettivo di Salvini e Di Maio

Il governo punta ad allungare i tempi della procedura Ue di infrazione, ma per avere il via libera di Juncker il deficit dovrà scendere di qualche decimale.

Allungare i tempi della procedura d’infrazione. Rinviare lo “stress test” dell’Italia a dopo le elezioni europee di maggio. La trattativa tra il governo e la Commissione europea ormai si concentra solo su questa possibilità. La sanzione, infatti, al momento è sicura, quando applicarla è oggetto di discussione.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori