“Bastavamo a far ridere le mosche”, Sergio Longobardi per il 30ennale di Sala Assoli

C. S.

Per il 30ennale di Sala Assoli, arriva da Parigi Sergio Longobardi che sarà in scena dal 9 all’11 ottobre con il suo Bastavamo a far ridere le mosche. L’artista partenopeo torna con una pièce d’ispirazione autobiografica per festeggiare questo luogo, in cui ha cominciato a conoscere ed amare il teatro e in cui ha sempre avuto la possibilità di sperimentarsi.

Questo spettacolo per volontà dell’autore è come le pagine di un diario, si aggiorna e si modifica ad ogni replica, cosi Bastavamo a far ridere le mosche segue il cambiamento interiore ed esteriore del Clown che si racconta. Ma il contenuto rimane intatto ed è questo:

Un clown di Napoli si ritrova esiliato volontario a Parigi.

Tra sogni artistici e le difficoltà del quotidiano, il nostro Clown si ritrova ad affrontare suo padre, in un dialogo intimo e realista allo stesso tempo, nel quale  si interroga sulla sua identità di artista e d’uomo. Tra ricordi e bollettini meteo, le immagini ed i racconti si mescolano alla musica di Buddha, un gatto che suona il violino. Sopra di lui, scorrono le immagini del padre che forte di una lunga esperienza di vita risponde alle questioni del figlio che si interroga sul suo futuro e sul suo mestiere di clown.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori