Da Barcellona a Santiago del Cile a San Pietroburgo gli appuntamenti internazionali della stagione del Teatro Stabile di Napoli

C.S.

Parte da Barcellona, Spagna, il calendario degli appuntamenti internazionali della Stagione 2016/2017 dello Stabile di Napoli/Teatro Nazionale. Nella città catalana il 7, 8 e 9 ottobre, al Teatro Lliure, andrà in scena l’Orestea (Agamennone e CoeforeEumenidi) con la regia di Luca De Fusco, tra i 13 spettacoli raccomandati dal Servei Educatiu del Teatro Lliure. Ad oggi i dati sulla vendita dei biglietti sono il 70% dei 640 posti della sala, dove lo spettacolo verrà presentato con i sottotitoli in catalano.

In occasione del debutto di venerdì 7 ottobre, alle 10.30, presso l’Institute of the Arts Barcelona, IAB di Sitges – ateneo internazionale di Performing Arts con un corpo docente da tutta Europa e studenti da circa 45 paesi – il regista Luca De Fusco sarà ospite di un incontro destinato agli allievi del Corso di Laurea in Recitazione e Teatro sul tema della messa in scena dei “classici” del teatro in ottica contemporanea. A moderare l’incontro sarà il Prof. Armando Rotondi, docente di Teoria, Storia e Critica Teatrale all’IAB di Sitges, e Letteratura Italiana all’Università l’Orientale di Napoli.

 

Altra importante tappa internazionale dello Stabile napoletano è quella che dal 14 al 17 gennaio 2017 lo vede in scena a Santiago del Cile al prestigioso Festival Santiago a Mil con lo spettacolo Un tram che si chiama desiderio, che sarà in scena prima a Napoli al Mercadante dal 30 novembre all’11 dicembre, di Tennessee Williams con la regia di Cristián Plana e protagonisti Mascia Musy e Massimiliano Gallo. Una produzione del Teatro Stabile di Napoli e Fundacion Festival Santiago a Mil realizzata nell’ambito dell’accordo triennale varato nel 2015 con la messa in scena de La signorina Giulia di Strindberg diretto dal giovane regista cileno.

Da metà febbraio Luca De Fusco sarà a San Pietroburgo per una lunga residenza al Teatro Alexandrinsky, impegnato nelle prove e l’allestimento dello spettacolo Sei personaggi in cerca d’autore di Pirandello, interpretato dalla compagnia di attori russi dello storico teatro, dove debutterà in prima assoluta il 7 e 8 aprile 2017. Con questo allestimento prosegue l’accordo di programma sottoscritto tra lo Stabile e l’Alexandrinsky che ha visto realizzate produzioni e ospitalità, tra Napoli e San Pietroburgo, degli spettacoli Liturgia zero e Le Troiane firmati da Valery Fokin e Il giardino dei giliegi con la regia di Luca De Fusco. Il pirandellianoSei personaggi in cerca d’autore di De Fusco, dopo il debutto russo di aprile, andrà in scena nella prossima Stagione al Teatro Mercadante.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori