La contraddizione di Di Maio sul Reddito di Cittadinanza

Continua la contraddizione del ministro del Lavoro di Maio e del suo staff sulla stampa delle carte per il reddito di cittadinanza.

L’ultima, arriva da Bruxelles dove il vice premier si è espresso in questi modi “Visto il giallo delle tessere, preciso che io già da due settimane ho dato ordine al mio staff di lavorare con Poste per avviare tutto il progetto del reddito di cittadinanza, che include anche la stampa delle tessere” sbugiardando un po’ quando detto due settimane fa in tv a Piazza Pulita “Abbiamo già dato mandato di stampare i primi 5-6 milioni di tessere elettroniche che arriveranno a casa e saranno carte di credito come tutte le altre”.

Siamo, insomma, dinanzi ad un quasi repentino cambio di frase, di piano, senza però che nessuno – o quasi – riesca a fare bene chiarezza su quanto stia succedendo.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori