Parcheggiatori e Tassisti abusivi, i nuovi padroni delle strade di Napoli

di Sonia Sodano

Napoli. Parcheggiatori abusivi ad ogni angolo, conseguente sosta abusiva e tassisti senza scrupoli. Questo lo scenario che si ripete ogni estate a Napoli. I turisti, specialmente sono le vere vittime, ma il fenomeno sembra in continua espansione in relazione alla bella stagione e alle uscite serali degli stessi napoletani. Partiamo dai tassisti abusivi, che “infestano” il Molo Beverello. Qui è caccia degli autisti ai turisti, che quasi braccati, sono costretti ad arrendersi alla pressione emotiva dei tassisti e salire con i bagagli in auto. Spesso lavorano con autovetture vecchie e malridotte, che mettono anche a rischio l’incolumità dei passeggeri. I sindacati parlano di un aumento del 20% circa sul trasporto non autorizzato rispetto ai dati riscontrati nell’estate dello scorso anno. Passiamo invece ai parcheggiatori abusivi, che ormai sono ovunque, portando disagi, nuove violenze e addirittura ad un arresto. Sono molti quelli che si ribellano, un esempio è quello accaduto ieri sera a Sedile di Porto, dove il parcheggiatore abusivo che stazionava la zona ha aggredito due automobilisti che si sono rifiutati di lasciargli qualche moneta: l’uomo è stato arrestato. In particolare, qualche mese fa, il comune partenopeo aveva emesso un’ordinanza che prevedeva l’espulsione dal territorio cittadino per coloro i quali venivano colti in flagranza di reato in qualità di parcheggiatori abusivi. Ad oggi però pare che questo provvedimento non sia mai stato applicato.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori