In molti avrebbero ottenuto l’idoneità ma senza sostenere il test obbligatorio. Tra di loro ci sarebbero anche tre big della squadra di De Laurentiis.

Ci sono anche tre calciatori del Napoli coinvolti nell’inchiesta sulle presunte patenti nautiche false della Procura della Repubblica: Koulibaly, Callejon e Ghoulam, tre beniamini dei tifosi azzurri, finiti però questa volta sotto i riflettori non per i successi sportivi ma per un’indagine della magistratura sulle patenti facili che sarebbero state rilasciate dalla Motorizzazione Civile di Napoli senza sostenere il dovuto esame o tramite altre facilitazioni.

 In totale sono 31 gli avvisi di garanzia al termine dell’inchiesta, tutti a carico di ex funzionari o direttori della motorizzazione civile, ma anche direttori di scuola guida e faccendieri vari. Le patenti sospette sarebbero invece più di 600, e che ora rischiano di venire invalidate, a seguito di verifiche amministrative, e fra queste vi sarebbero appunto anche quelle dei tre esponenti degli azzurri. Le cifre per l’acquisto dei documenti vanno dai 1.000 ai 1.500 euro.

 I tre calciatori del Napoli, comunque, non sono indagati, così come tutti gli altri “beneficiari”. Tutte le parti ora, compresi i tre membri della rosa del Napoli, avranno 20 giorni di tempo per chiarire la propria posizione in merito.

 

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori