Serie A in sosta, facciamo il punto del campionato…

Ferma la serie A per gli impegni della nazionale di Ventura, andiamo a vedere la situazione delle squadre più importanti del massimo campionato ed entriamo nei ritiri delle squadre che in questo momento puntano allo scudetto o ad un piazzamento Champions:

Juventus: non ha cali di concentrazione  la squadra di Allegri rinforzata in estate da Higuain. Prima in classifica dopo 12 giornate con 30 punti, ha recuperato Marchisio, ma ha perso Barzagli (lussazione alla spalla ne avrà per due mesi) e Dybala ( ancora tre settimane out per lesione muscolare). Il mister toscano non sembra avere avversari anche per il sesto scudetto consecutivo.

Roma: ha cominciato malissimo la stagione per via dell’eliminazione dai preliminari di Champions. Il Porto ha fatto quello che voleva sia all’andata che al ritorno. Tuttavia, con un Dzeko ritrovato, la Roma in questo momento è la candidata numero uno a tentare di strappare lo scudetto alla Juventus. Ce la faranno Totti e compagni ?

Milan: la vera sorpresa del campionato. Partita con molti dubbi e con tanti gol presi (vedi Napoli-Milan 4-2 ad agosto), la squadra di Montella, pian piano è risalita in classifica. A metà novembre è terza in classifica, gioca bene ma ha bisogno di maggior qualità in mezzo al campo. Riuscirà a piazzarsi terza ed andare in Champions ?

Napoli: tutti la davano per naufragata dopo la partenza di Higuain, ed invece, complice un grande acquisto (Milik) ha tenuto testa alla vecchia signora fino a metà ottobre. L’infortunio del polacco in nazionale e la mancanza di un vero attaccante, hanno fatto scivolare gli uomini di Sarri in sesta posizione. Serve un attaccante vero a gennaio anche perchè Milik tornerà solo ad inizio marzo. In Champions è prima nel proprio girone ma a due giornate dal termine non è sicuro il suo passaggio al turno successivo. Il 23 novembre in casa se batte la Dinamo Kiev, ha un piede  e mezzo agli ottavi di finale della massima competizione europea per club. Ha il tempo per recuperare terreno in campionato.

Inter: c’è confusione ad Appiano Gentile. In estate c’era Mancini, poi è arrivato De Boer, ora è Pioli che ha il compito di raddrizzare la barca. L’allenatore, ex Lazio, conosce bene il campionato italiano. Riuscirà a portare in alto il biscione nerazzurro ?

Lazio: gioca bene la squadra di Simone Inzaghi, ma a lungo andare ci sembra la meno indicata per un piazzamento Champions. Keita l’uomo più pericoloso dell’attacco biancazzurro.

Ed infine occhi puntati sulla matricola Atalanta: guidata da un vecchio marpione della panchina (Gasperini), gli orobici giocano un bel calcio con giovani che già fanno gola alle squadre blasonate della serie A. E’ la migliore delle provinciali, può raggiungere l’Europa League

 

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori