Simpson-Trump, Lisa e quella sua chiaroveggenza datata anni 2000…

Trump è il nuovo presidente dell’America. Questo lo sappiamo già, ma lo sappiamo oggi a conti fatti, dopo il duello portato avanti con la Clinton, che esce sconfitta dai giochi con quota 216 elettori. La verità però, è che gli amanti dei Simpson, sitcom animata statunitense, nata nel 1987, dal genio Matt Groening, già lo sapevano dal lontano 2000. Ben sedici anni di differenza, rispetto alle elezioni di quest’anno. Come? Ad informarli ci ha pensato la “saputella” Lisa Simpson, che nel cartone animato più popolare al mondo è la seconda figlia di Homer e Marge, ha 8 anni ed un altissimo quoziente intellettivo (nell’episodio Intelligente & SUPER-intelligente si scopre che equivale a 159). La piccola Lisa è vegetariana, buddhista, intellettuale, femminista, sensibile e anticonformista, coinvolta nell’attivismo progressista. Proprio lei, la cui aspirazione è diventare presidente degli Stati Uniti, nell’episodio intitolato “Bart to the Future”, fa una rivelazione shock. Nell’episodio citato, andato in onda nel 2000, il fratello maggiore di Lisa, Bart Simpson, ha l’opportunità di guardare cosa succederà nel futuro. E scopre di essere diventato un vero perdente, proprio come il padre Homer, mentre Lisa, sua sorella è diventata la prima donna presidente degli Stati Uniti. Nell’episodio infatti Lisa, seduta nella sala ovale della Casa Bianca, si lamenta dell’eredità disastrosa lasciatale dal suo predecessore. Che udite, udite è Donald Trump. In questa scena, si sente dire dalla neo-presidente ai suoi assistenti: “Come sapete, abbiamo ereditato una bella crisi di bilancio dal presidente Trump”

Dunque, stando alle premunizioni dei Simpson, non ci resta che aspettare qualche anno per avere la prima donna presidente?

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori