Un grande Napoli pareggia col Besiktas: primo posto ancora in cassaforte con un Hamsik stratosferico…

Quando la sfortuna si accanisce contro una squadra, c’è solo un modo di cacciarla via: reagire. E’ quello che ha fatto Marek Hamsik, il capitano, al minuto 82 di Besiktas-Napoli.

Riceve palla da Hysaj, il controllo della palla di sinistro permette al capitano di esplodere un tiro sempre di sinistro imprendibile per Fabri. E’ un gol meraviglioso. E’ il punto di svolta della stagione ? Quando la sfortuna si accanisce contro una squadra che gioca bene, domina tutte le partite, ma non vince, c’è solo un modo per vincere e confermare la propria leadership nel proprio girone di Champions: alzare la testa.

Il Napoli è la squadra più forte del suo girone Champions ed uscire a testa alta dalla Vodafone Arena non era semplice, gli azzurri ci sono riusciti.

Primo Tempo: torna Gabbiadini al centro dell’attacco, sappiamo che Manolo non è una prima punta ma nei primi 45 minuti si muove bene e per poco non la mette dentro. Fabri, si conferma portiere di livello assoluto. E’ un Napoli che va ancora vicino al gol con Insigne e poi con Ghoulam su calcio d’angolo, ma il primo tempo scivola via senza emozioni. Reina ha tempo anche per sbadigliare.

Secondo tempo: il Napoli ha il controllo assoluto del match, ma proprio nel suo momento migliore subisce il gol dai turchi. L’ingenuità è di Maksimovic che alza troppo il gomito sul cross di Aboubakar, l’arbitro giustamente assegna il penalty.

Quaresma segna con Reina che la sfiora soltanto, peccato.

E’ il momento di reagire, è il momento di alzare la testa, è una partita da non perdere ed allora la squadra la deve prendere per mano il capitano. Marek Hamsik, riceve il pallone e dai 25 metri fulmina Fabri e zittisce il 45 mila della Vodafone Arena. I 450 tifosi azzurri possono esultare.

Non è finita, perchè il Napoli può vincerla questa partita, ma prima Mertens e poi Insigne strozzano in gola l’esultanza di mister Sarri e dei tifosi azzurri.

Il Napoli stasera, indipendentemente dal match di Lisbona è ancora primo nel suo girone. Il 23 novembre è vicino, la Dinamo Kiev al San Paolo verrà per vincere, ma Mertens e compagni sono pronti per abbattere la squadra ucraina e finalmente approdare agli ottavi di Champions.

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori