A Termoli non si nasce più, chiuso l’ultimo punto nascite della città

Per avere la possibilità di partorire le donne molisane dovranno spostarsi in Abruzzo. Eliminato il punto nascite per la piccola città del meridione. Ora le partoriente saranno costrette a recarsi a Vasto per mettere alla luce i loro piccoli. “Certo che è giusto chiudere se si fan poche nascite, ma perché succede? Perché la politica da dieci anni non assume un ginecologo al posto di chi va in pensione. Siamo rimasti in tre e mezzo, qui. E una donna dove va a partorire, se non dal ginecologo di fiducia?”, ha spiegato a Repubblica uno strutturato dell’ospedale San Timoteo.  Il motivo della chiusura del Punto nascita dell’ospedale in provincia di Campobasso è che nel 2018 le nascite sono state poche, 353 totali – quindi meno di una al giorno – e i numeri del 2019 sono decisamente peggiori. E se non ci sono abbastanza nascite, e si va quindi sotto la soglia minima di mille nascite l’anno (500 nel caso di situazioni complesse), non è possibile garantire gli standard di sicurezza e la sostenibilità degli investimenti nella struttura ospedaliera.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori