Al via domani la decima edizione del Social World Film Festival con l’obiettivo di salvare il rapporto tra pubblico e la settima arte tra proiezioni, mostre, incontri, eventi dedicati al cinema che fa riflettere fino all’11 ottobre.

Leggi tutto.

La Mostra Internazionale del Cinema Sociale, diretta del regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo, si svolgerà in massima sicurezza e nel pieno rispetto delle regole di distanziamento sociale, con una formula innovativa che prevede incontri in presenza e trasmessi online tramite un nuovo portale appositamente studiato per vedere da casa i film in concorso confrontandosi su un social network dedicato all’evento all’indirizzo www.socialfestival.com/live.
Si partirà alle 19 con la consegna del Golden Spike Award alla Carriera a Vittorio Storaro, tre volte premio Oscar per la fotografia di “Apocalypse Now”, “Reds” e “L’ultimo imperatore”, che saluterà il pubblico in collegamento da Roma. Toccherà poi alla madrina 2020, l’attrice Gaia Girace, la Lila della serie “L’Amica Geniale”, che dopo il successo planetario torna nella sua città natale sfilando sul red carpet allestito al Castello Giusso. A seguire l’incontro “Cattivi al cinema” con Cristina Donadio, protagonista di “Gomorra – La Serie” nel ruolo di Scianèl, di Maria Isabel Diaz Lago e in collegamento da Madrid Marta Aledo, protagoniste della serie di Netflix “Vis A Vis” nei ruoli di Teresa Gonzalez e Soledad Nunez.
Il film di apertura sarà “L’immortale” di Marco D’Amore, che sarà proittato alle 21 nella Sala Bertolucci del Castello Giusso,per la sezione “Grande Schermo” con la partecipazione del piccolo protagonista Giuseppe Aiello.

Ogni sera il pubblico potrà incontrare i protagonisti del piccolo e del grande schermo come Jorge Lopez (7 ottobre) e Alvaro Rico (9 ottobre) di “Elite”, Ana Fernandez Garcia (7 ottobre) di “Le ragazze del centralino”,Lucas Lynggaard Tonnsen (7 ottobre) di “The Rain”, Luka Peros (11 ottobre) di “La casa di carta”. Sempre dal mondo delle serie tv Annabel Scholey (8 ottobre) da “I Medici” e il cast di “Game of Thrones” con Tom Wlaschiha, Pilou Asbeak e Iwan Rehon (9 ottobre). E ancora Nancy Brilli (8 ottobre), Ciro Priello (9 ottobre), Peppino Mazzotta, Federico Ielapi, Ludovica Nasti (11 ottobre).
Grande attesa per l’arrivo dell’attore americano Thomas Arana (10 ottobre) apprezzato in film come “Il Gladiatore”, “The Bodyguard”, “L’ultima tentazione di Cristo”: premio alla carriera e una masterclass di recitazione. Golden Spike Award alla carriera anche al regista Mario Martone (11 ottobre), che saluterà il pubblico in collegamento.

Selezionate 450 opere tra lungometraggi, documentari, cortometraggi e opere audiovisive, con 20 in anteprima assoluta o europea, provenienti da 46 paesi dei 5 continenti, per 12.600 minuti di programmazione. Tutte le sere alle 21 la proiezione di film della selezione “Grande cinema”: “18 regali” di Francesco Amato (7 ottobre), “Il Sindaco del Rione Sanità” di Mario Martone (8 ottobre), “Spaccapietre” di Gianluca e Massimiliano De Serio (9 ottobre), “La partita” di Francesco Carnesecchi. Cerimonia di premiazione l’11 ottobre presentata da Roberta Scardola e Claudio Dominech, aperta da un omaggio a Ennio Morricone a cura dell’Associazione Santa Cecilia.

Il tema di quest’anno è “Emozioni”, come emozionante è l’abbraccio nella locandina di questa edizione tra Greta Garbo e John Barrymore in una scena di “Grand Hotel”, un gesto benaugurante per un prossimo futuro senza distanziamento fisico.

Per le modalità di partecipazione alle attività del festival: www.socialfestival.com/partecipa

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori