Brexit, la Camera dei Comuni dice sì alla legge “anti-no deal”

 A favore hanno votato 329 deputati, contro 300.La Camera dei Comuni ha votato oggi a favore della legge anti-no deal promossa dalle opposizioni e da un gruppo di ribelli Tory per cercare di imporre un rinvio della Brexit in mancanza di accordo con l’Ue alla scadenza del 31 ottobre.  Il risultato conferma la sconfitta di martedì del governo Johnson sulla calendarizzazione della legge.

Ora è prevista un’ulteriore lettura tecnica ai Comuni, poi il passaggio domani alla Camera dei Lord.

A minacciare il ritorno anticipato alle urne era stato il premier Johnson, che prima del voto aveva proposto di convocare le elezioni legislative il 15 ottobre, in caso di una nuova sconfitta sulla Brexit in Parlamento, sfidando il leader dell’opposizione Jeremy Corbyn a sostenere la sua richiesta “per permettere al popolo di esprimere la sua opinione”.

Su quanto sta accadendo a Londra è intervenuta anche la Commissione europea che, in un comunicato, ha sottolineato come il rischio che il Regno Unito lasci l’Ue il 31 ottobre senza un accordo sia aumentato.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori