E’ il film “Parasite”, di Bong Joon-ho, vince la Palma d’oro del 72/mo festival di Cannes. A premio anche Banderas e Cesar Diaz.
Male l’Italia. “Il traditore” di Marco Bellocchio, non è nel Palmares. Il film con Pierfrancesco Favino che ha interpretato Tommaso Buscetta, il super pentito di mafia, non ce l’avrebbe fatta a rientrare tra i premi della giuria presieduta dal messicano Alejandro Gonzalez Inarritu.


Antonio Banderas, per Dolor y gloria di Pedro Almodovar, vince il premio come migliore attore, mentre la Palma d’oro 2019 al migliore cortometraggio è andata al film di Vasilis Keratos che si intitola “The distance between us and the sky”

Share This:

Di Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori