Che Napoli: gioca a tennis col Bologna e conferma il secondo posto

Finisce 6-0, un risultato che non si vedeva al San paolo dal 1988, quando la squadra di Maradona e Careca battè il Pescara con lo stesso risultato.

Grande Napoli che con Gabbiadini (due), Mertens (tre) e David Lopez, mette in cassaforte il secondo posto e riconquista i suoi tifosi dopo gli schiaffi di Udine e Milano.

Gabbiadini e Mertens si trovano alla meraviglia, Callejon fa il resto, se poi ci aggiungiamo gli innesti di Insigne ed El Kaddouri nel secondo tempo, troviamo un Napoli, pur senza Higuain, davvero perfetto.

Donadoni penserà a questa sera per tanto tempo, lui che a Napoli ci ha rimesso le penne dopo poche giornate in panchina.

Non commenteremo la partita in questo articolo, ma il campionato davvero fantastico del Napoli che con questa vittoria eguaglia il record di Mazzarri: 14 vittorie in casa su 17 partite giocate. E non è finita qui…

Peccato per lo scudetto, ma davanti a questa Juventus (22 partite vinte nelle ultime 23), c’era davvero poco da fare.

Il Napoli ha disputato il miglior campionato in serie A dal 1990, anno del secondo scudetto azzurro.

Da qui si deve ripartire per conquistare il terzo scudetto, magari già l’anno prossimo…

Chapeau Napoli, avanti così…

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori