Coronavirus, nuova circolare del Viminale: sì a camminata genitore-figli, no al jogging

Una nuova nuova circolare inviata dal Viminale ai prefetti fa «chiarimenti» sui divieti di assembramento e spostamenti.

«È da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione». E «l’attività motoria generalmente consentita», precisa il testo, «non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging)». Possibile invece camminare «in prossimità della propria abitazione».

Sì all’accompagnamento di disabili e anziani. «Potranno essere altresì consentiti spostamenti nei pressi della propria abitazione giustificati da esigenze di accompagnamento di anziani o inabili da parte di persone che ne curano l’assistenza, in ragione della riconducibilità dei medesimi spostamenti a motivazione di necessità o salute». È quanto si legge in una circolare, firmata dal capo di Gabinetto Matteo Piantedosi, che il Viminale ha inviato ai prefetti per chiarire «profili applicativi in tema di divieto di assembramento o di spostamenti di persone fisiche».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori