D’Aria e il suo nuovo brano dal titolo ‘Il Sole in Faccia’

C.S.

Parte dello scenario del videoclip musicale è stato girato presso la casa circondariale di Arienzo, nel casertano, che ha aperto le porte alla ideazione e produzione dell’etichetta ‘Suono Libero Music’ di Nando Misuraca, autore, con D’Aria, del pezzo. Le scene del videoclip, girate all’interno del carcere arienzano, sono state recitate dall’attore Vincenzo Soriano ( recentemente al cinema per aver interpretato il film ‘Con tutto l’amore che ho’ di Antonucci e protagonista de ‘Il padrino del Bandito Giuliano’ di Carlo Fusco), in sinergia con il regista Claudio D’avascio. Ai detenuti è stato chiesto di interpretare se stessi durante un ipotetico giorno di detenzione. Entusiasta e attiva la  partecipazione a questo progetto.

L’istituto di Arienzo ospita circa 75 persone e si presenta come una realtà detentiva ben organizzata anche grazie ad attività extra- carcerarie per un’eventuale e prospettico reinserimento nella società. Il tutto ben coordinato da Maria Rosaria  Casaburo, direttrice proprio della casa circondariale di Arienzo. Altre riprese sono state girate presso ‘Il giardino segreto’ di Airola, meravigliosa oasi botanica di circa 13 mila metri quadri in cui convive fauna e flora; fiori provenienti da ben 53 paesi diversi e una moltitudine di specie animali, tra pavoni, cigni, fagiani, ibis, lama, daini e tanti altri, gestito da Giovanni Ianniello. Per l’occasione D’Aria è stata truccata dal make up artist Antonio Narciso D’Ascoli e dal coiffeur Michele Voluttuoso. Gli abiti indossati durante il videoclip musicale sono disegnati da Milena Buzan stilista del brand Milly Grey.

‘Il Sole in faccia’  mescola solitudini e speranze che viaggiano su binari paralleli e ben presto potrebbe diventare un progetto teatrale legato alla riabilitazione sociale. Una donna, D’Aria, che ripercorre pensierosa la sua vita ripartendo dal contatto con la natura  e un detenuto, l’attore Vincenzo Soriano che vive l’ultimo giorno di carcere con la consapevolezza che di lì a poco riabbraccera’ la libertà. Particolarmente incisiva la partecipazione di Vincenzo Soriano da sempre impegnato  nel sociale con l’associazione no profit ‘Orfani della Vita’ che lo ha portato ad essere ricevuto in Vaticano da Papa Francesco.

D’Aria è una cantautrice poliedrica di origini salernitane. Inizia la carriera da corista a 15 anni con Riccardo del Turco, entertainer di pianobar.  Ha partecipato ad importanti manifestazioni quali ‘Castrocaro’ per poi iniziare numerose collaborazioni con Aldo Azzaro, Bruno Tirinelli, Bungaro,  Claudio Passavanti e Renato Venturiero. D’Aria sfiora la partecipazione a San Remo e vince il ‘Premio Bengio Festival’. Collabora con l’artista Joe Barbieri e Baraonda all” Insomnia Musica Awards. Partecipa al ‘FestivalShow’, ‘Anima Latina: Il paradiso è qui’.  Pubblica i singoli ‘Mi ricordo di te’ e ‘Il vento di sera’. ‘Parlerai di me’ e ‘Spegni la luce’. Interpreta i title track ‘Prima del silenzio’ e ‘Storia di un attimo’. Ricordiamo anche i singoli ‘Il Paradiso’ e ‘ Sono bugiarda’. Esce così ‘Selfie in Eden’ una raccolta di brani interpretati e composti dalla stessa cantautrice. Infine ‘Tattoo’, con il relativo videoclip ‘Questo folle sentimento’.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori